Novembre 28, 2022

PIN Lombardia, una reale tutela sindacale per le micro imprese.

In data odierna si è svolto l’incontro dirigenziale in Lombardia a Milano presso la sede territoriale del Sindacato datoriale P.I.N. – Partite Iva Nazionali, presieduto dal Pres.te Naz.le il Dott. Antonio SORRENTO insieme ai Dirigenti territoriali Pin il Dr. Giuseppe DRAGONE e la Dott.ssa Donatella DRAGONE. Il tema principale affrontato al tavolo di lavoro è stato un focus specifico di azioni da intraprendere per una maggior tutela delle “Micro e Nano” imprese italiane, quella schiera di imprenditori e di imprenditrici dunque che compongono la spina dorsale dell’economia italiana motivo di orgoglio per i nostri politici, che all’estero sono intenti a raccontare le qualità dei nostri artigiani ma poi nel nostro Paese in realtà sembrano esser diventati ai loro occhi un elemento non indispensabile. Abbiamo raccolto la dichiarazione del Dott. Dragone G. che ha evidenziato la completa mancanza di tutela e sostegno di dette categorie. Le enormi difficoltà di accesso al credito ad esempio (micro e nano imprese hanno spesso un merito creditizio che non valuta la persona ed il valore dell’imprenditore) generando di fatto una evidente impossibilità di crescita e sviluppo delle aziende nel nostro territorio. È nostro dovere dunque, far emergere tali problematiche che attanagliano ormai da tempo intere famiglie di imprenditori italiani.

Abbiamo sentito del Dott.ssa Dragone D. che ha sottolineato quanto sia necessario intervenite a livello sistemico per consentire nel periodo pandemico una maggior tutela delle imprese in riferimento alla possibilità di poter far fronte ai debiti tributari, sia ordinari che pregressi, chiedendo la possibilità di usufruire di un periodo di rateazione più lungo ed di consentire quindi l’immediata sospensione delle azioni esecutive, che tanto preoccupano i nostri associati. È intervenuto anche il Resp.le di sezione Rag. Paolo GIUFFRÈ che con molto interesse ha fatto proprie le proposte di PIN dimostrando sin da subito un atteggiamento propositivo volto alla riduzione massiva delle tasse che gravano sui bilanci degli imprenditori oltre che una forte convinzione dell’occcorenza di istituire un “Condono speciale” necessario per la riprese di tutte le categorie.

Infine ha concluso il Presidente Sorrento evidenziando quanto sia importante la cooperazione di massima tra i professionisti che ruotano intorno all’economia di una impresa, poichè grazie alla loro attenzione ed ai loro studi di competenza, è possibile salvare una partita iva che oggi non potendo seguire i tanti obblighi e divieti ogni giorno posti dal sistema fiscale, non può fare altro che concentrare tutte le proprie forze sull’azione produttiva per la sopravvivenza di sé stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *