12/07/2024

Tragedia in mare, Donna in Kayak Perde la Vita a Napoli

Tragedia in mare, Donna in Kayak Perde la Vita a Napoli
Tragedia in mare, Donna in Kayak Perde la Vita a Napoli

Un avvocato sotto indagine sostiene di non aver notato la piccola imbarcazione

Cristina Frazzica, una ricercatrice di 31 anni, è stata tragicamente uccisa in un incidente in kayak nelle acque di Posillipo, Napoli. La barca che l’ha investita domenica 9 giugno, è stata identificata grazie alle telecamere di sicurezza di Villa Rosebery. L’avvocato napoletano Vincenzo Carmine Leone, 33 anni, che era con lei in kayak è miracolosamente sopravvissuto all’incidente.

Un noto avvocato napoletano, proprietario di una delle barche sequestrate, è indagato per omicidio colposo e omissione di soccorso.

La donna è stata tragicamente investita e uccisa mentre era in kayak nelle acque di Napoli. L’incidente ha scosso la comunità locale e ha portato all’indagine di un avvocato, che era alla guida della barca coinvolta nell’incidente.

LEGGI ANCHE: La 7 scontro in Tv tra Lilli Gruber ed Enrico Mentana

L’avvocato, ora al centro delle indagini, ha dichiarato di non aver visto la canoa al momento dell’impatto.

Nessuna delle persone in barca con me si è accorta di nulla“, ha affermato, sottolineando l’apparente assenza di consapevolezza da parte di chi era con lui.

La situazione è diventata ancora più caotica quando l’attenzione dell’equipaggio è stata catturata da un uomo di 33 anni, che ha richiesto assistenza poco dopo l’incidente, distogliendo ulteriormente l’attenzione dall’accaduto.

Questo tragico evento solleva questioni importanti sulla sicurezza in mare e sulla necessità di maggiore vigilanza, specialmente in aree frequentate da imbarcazioni di piccole dimensioni come i kayak.

Mentre la comunità piange la perdita, le autorità continuano a indagare per fare luce sulla dinamica dell’incidente e per stabilire le eventuali responsabilità.

Avete letto Tragedia in mare, Donna in Kayak Perde la Vita a Napoli

 

#avvocato #indagine #imbarcazione #CristinaFrazzica #ricercatrice #incidente #kayak #Posillipo #Napoli #barca #telecamere #VillaRosebery #VincenzoCarmineLeone #omicidiocolposo #omissionedisoccorso #comunità #investita #canovaimpatto #equipaggio #sicurezza #vigilanza #autorità #dinamica #responsabilità #Tragediainmare #DonnaKayakNapoli