12/07/2024

Auto elettriche cinesi, l’UE aumenta i dazi

Auto elettriche cinesi, l'UE aumenta i dazi
Auto elettriche cinesi, l’UE aumenta i dazi

Dal 100% di dazi degli Stati Uniti al 38% massimo i nuovi dazi del Vecchio Continente: ecco i riflessi sul settore dell’automotive

 

Dopo molti tentennamenti, la Commissione Europea

ha annunciato l’aumento dei dazi per le auto elettriche cinesi. Questa decisione è stata presa in seguito a un’indagine sulla concorrenza sleale e sui sussidi statali che avvantaggiavano i produttori cinesi.

 

I dazi applicati ai tre principali produttori cinesi

sono del 17,4% per la società BYD, del 20% per la società Geely e del 38,1% per la società SAIC.

Gli altri produttori cinesi saranno soggetti a dazi medi. Questa decisione ha generato una guerra commerciale tra l’UE e la Cina, con possibili ripercussioni sul settore dell’automotive.

LEGGI ANCHE:Il Boom delle Auto Elettriche Cina e Ibride in Prima Linea

Mentre gli Stati Uniti hanno alzato i dazi al 100% per le auto cinesi, l’UE ha deciso di adottare una posizione intermedia.

Tuttavia, questa decisione potrebbe avere conseguenze negative sull’industria automobilistica europea, ma potrebbe anche stimolare la produzione interna di auto elettriche.

 

La Germania, in particolare, si è opposta a questa decisione per paura

di ritorsioni commerciali da parte della Cina su altri settori dell’economia europea. Tuttavia, la Commissione europea è determinata a proteggere l’industria automobilistica europea e garantire una concorrenza leale.

 

L’aumento dei dazi potrebbe ridurre le importazioni di auto elettriche cinesi e stimolare la produzione interna nell’UE. Tuttavia, ciò potrebbe anche comportare un aumento dei prezzi per i consumatori europei.

 

La decisione finale sui dazi sarà presa a novembre,

e nel frattempo i negoziati rimarranno aperti per cercare di trovare un nuovo modello di rapporti commerciali libero e trasparente.

 

Avete letto Auto elettriche cinesi, l’UE aumenta i dazi

 

 

 

 

#autoelettrichecinesi #UE #dazi #industria #automotive #invasione #Commissioneeuropea #guerracommerciale #concorrenzasleale #importazioni #produzione #prezzi #consumatori #Cina #StatiUniti #dazidoglianze #rapporticommerciali #protezioneindustria #negoziati #aumento #conseguenze #settoreautomobilistico #commerciointernazionale